Home > Carta dei Valori

.About us

 

CARTA DEI VALORI


In Italia:

  • Solidarietà per i fratelli italiani: sostegno alle famiglie e ascolto del disagio giovanile.
  • Rete di appoggio per le altre associazioni: piccole come aiuto nella realizzazione dei loro progetti, grandi per offrire il proprio contributo.

In Africa:

  • Sensibilità per le “mancanze” dell’Africa: puntando su evoluzione e sviluppo offrendo le nostre risorse.

In Italia

Solidarietà per gli italiani:

Il sostegno alle famiglie

I princìpi che caratterizzano e distinguono l’Associazione C.Aid ONG si fondano sull’attaccamento e il senso di appartenenza al Nostro Paese. La prospettiva è realizzare solidarietà come forma di attenzione e cura verso le persone che ci sono attorno e che troppo spesso vengono trascurate a causa della convinzione sbagliata che per fare beneficenza bisogna andare lontano, in India, in Africa o in Sud America, e il risultato è che non vediamo i problemi di chi ci sta accanto: il clochard all’angolo della strada che percorriamo ogni giorno per andare a lavoro, la vicina di casa che vive quotidianamente la difficoltà di barcamenarsi tra i figli e il lavoro e spesso è troppo esausta per vedere i problemi della propria famiglia, tante storie di italiani che versano in situazioni di indigenza e si sentono abbandonati. C.Aid nasce perchè tutto ciò non accada più: la solidarietà che contraddistingue questa associazione da tutte le altre è il suo destinatario, il “prossimo” italiano.
La visione alla base dell’Associazione è di fare solidarietà partendo dalla realtà in cui viviamo, perchè anche in Italia c’è bisogno. Si tratta di necessità diverse da quelle che si possono registrare nel Sud del mondo, ma sono comunque situazioni problematiche che devono essere affrontate e risolte. L’idea è di pensare prima ai nostri connazionali e poi agli stranieri e la motivazione è semplice: perchè è giusto. Avere rispetto e tolleranza per le culture e i popoli diversi da noi non significa dimenticarsi di chi siamo e di chi tra noi soffre dei problemi del nostro Paese, per questo occorre iniziare a fare solidarietà partendo dalle famiglie italiane, sostenendo i loro bisogni pensando di offrire un servizio mensa scolastica gratuito ad esempio, oppure con una raccolta alimentare o di abiti usati, tutti progetti che si rivolgono in prima battuta agli italiani.

L’ascolto del disagio giovanile:

Il pensiero dell’Associazione si rivolge alle difficoltà dei giovani e si preoccupa di dare ascolto alle loro necessità per capire come risolvere la situazione di disagio in cui vivono e offrire un’opportunità per emergere e per poter dare il loro contributo alla Società. La realizzazione pratica di questo progetto è finalizzata alla creazione di occupazione nel senso di facilitare in modo concreto l’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso un collegamento diretto tra le aziende in cerca di personale e i giovani.

Solidarietà come rete di appoggio:

La prospettiva di C.Aid è di essere un supporto per le altre associazioni, sia per le piccole realtà alle quali essere di appoggio per facilitare la realizzazione dei loro progetti, sia per le grandi realtà con cui collaborare e dare il proprio contributo. L’obiettivo è costituire una fitta rete di aiuto, perchè solo attraverso il lavoro di tutti si può realizzare di più.

In Africa

Solidarietà come sensibilità verso le “mancanze” dell’Africa:

L’Associazione rivolge la propria attenzione all’Africa perchè sensibile a ciò che ancora manca in questo Paese: i beni primari della civiltà. Nello specifico si vuole dare rilievo al fatto che molte popolazioni vivono senza acqua, nel senso letterale e brutale dell’espressione, in quanto non avendo un acquedotto, donne e bambini sono costretti a recarsi più volte nell’arco della giornata a prendere l’acqua nei fiumiciattoli vicino al villaggio, se sono fortunati, oppure devono percorrere vari chilometri a piedi. C.Aid ritiene che sia inaccettabile una realtà del genere al giorno d’oggi e promuove progetti per lo sviluppo e l’evoluzione sociale in queste zone, come ad esempio la creazione di pozzi e di dispensari in cui dare assistenza ai malati in un ambiente confortevole.

In riferimento allo sviluppo economico, l’Associazione promuove l’iniziativa di distribuire in alcune zone dell’Africa, parte degli indumenti usati raccolti in Italia, per donarne alcuni alle popolazioni dei villaggi più poveri e altri come merce da vendere in appositi punti vendita allestiti ad opera dell’Associazione.